Skip to content Skip to left sidebar Skip to footer

Luciana Romoli, la staffetta partigiana Luce

Oggi è un giorno speciale: è il novantesimo compleanno di Luciana Romoli. Sono certo che non le dispiacerà se svelo la sua età. Sono certo che Luciana, la staffetta che scelse il nome di battaglia Luce, “nonna staffetta” come la chiamano tanti ragazzi che hanno avuto la fortuna di conoscerla e di ascoltare le sue storie, non se la prenderà. Lei è orgogliosa dei suoi anni vissuti tutti, uno per uno, intensamente e sempre a testa alta. Ho avuto l’onore di accompagnarla in tante nostre scuole nelle quali ha raccontato la sua storia e le sue storie. In tutti le stesse scene: ragazzi all’inizio un po’ distratti e man mano sempre più affascinati dai suoi racconti e coinvolti dalla sua passione. E poi, alla fine degli incontri, la calca attorno a lei, le campanelle che suonavano inutilmente,  i selfie, le lacrime, la richiesta di autografi, la voglia di conoscere di più e di non vederla andar via, lo scambio degli indirizzi e dei numeri di telefono…

Conservo, di lei e di quegli incontri, mille fotografie. Ne ho scelto una sola: quella con il suo compagno di tutta una vita: Giampaolo Baglioni. Giampaolo ora non c’è più e so quanto le manca. Ma nell’abbraccio che tutti le facciamo in questo giorno, Giampaolo non poteva mancare. Grazie e mille auguri, Luce.

https://youtu.be/Ne5hZnSCap4

 

0 Comments

There are no comments yet

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *